Come scegliere la migliore sedia per sala conferenze o sala riunioni

Come scegliere la migliore sedia per sala conferenze o sala riunioni

Arredare una sala per conferenze o riunioni, è qualcosa di più che scegliere lo stile, il design e i colori delle sedie, significa anche valutare il loro comfort e la loro durabilità. Essenzialmente le migliori sedie per sale conferenze, dovrebbero essere tanto comode quanto belle. Dovrebbero infatti supportare una postura corretta e adattarsi allo stile decorativo della stanza. Inoltre bisogna tenere in considerazione il fatto che quando i colleghi, i clienti o i dipendenti si siedono, possano concentrarsi ed essere produttivi senza distrazioni.

Sembrerà eccessivo ma l’arredamento delle sale conferenze, e più in particolare la scelta delle sedie, gioca anch’esso un ruolo fondamentale nella buona riuscita dei meeting e degli eventi e su come gli individui possano lavorare efficacemente.

Come scegliere dunque le sedie da conferenze? Quali sono le qualità che si dovrebbero ricercare nelle sedie per riunioni?

Per aiutarti a rispondere a queste domande possiamo darti quattro fondamentali consigli:

1. Cosa significa scegliere sedie confortevoli?

E’ già noto che le sedute ergonomiche possano rivoluzionare il modo di lavorare delle persone in ufficio, ma anche nelle sale conferenze. Le sedie ergonomiche infatti ne aumentano il comfort, incoraggiano una postura corretta aiutando le persone a rimanere concentrate anche durante riunioni, meeting o presentazioni di lunga durata. Optare inoltre per sedie imbottite può ancora aumentare il valore delle sedute.

2. Com’è una bella sedia?

Sicuramente l’estetica non deve rappresentare l’unico fattore di decisione nell’acquisto delle sedie, ma rimane tuttavia molto importante. Le sedie infatti dovrebbero necessariamente essere in linea con lo stile dell’ambiente rendendo così la sala conferenze un luogo di lavoro attraente e piacevole. E’ giusto perciò riflettere sulla scelta dei colori, dello stile, dei materiali e delle forme, affinché le sedie siano in armonia con lo spazio circostante.

3. Quanto contano i materiali resistenti?

Trattandosi di un investimento mirato all’arredamento, quindi di lunga durata, si dovrebbe optare per la scelta di sedie realizzate con materiali di alta qualità, da non temere così la prova del tempo. Sebbene la scelta di materiali di qualità possa costare di più, gli sforzi economici iniziali saranno dopo ripagati, in quanto le sedie, ovviamente non dovranno essere poi sostituite per lungo tempo. Da non trascurare al momento dell’acquisto, anche la scelta di materiali semplici da pulire.

4. Devono essere spostate facilmente?

Quando si tratta di ambienti polivalenti o modulabili, l’impilabilità delle sedie è un concetto al quale non si può assolutamente rinunciare. Quando invece i partecipanti alle conferenze hanno la necessità di girare su se stessi per guardare il relatore, per collaborare con i vicini o per partecipare a qualche sessione di gruppo, avere delle sedie da sala conferenze con ruote, potrebbe risultare utile. Se la flessibilità e la possibilità di muoversi è ritenuta necessaria, sarebbe bene  scegliere appunto sedie con ruote.

S230T – una delle migliori sedie per sale conferenze

Una linea raffinata e modernissima, un tratto di puro design: la sedia conferenze S230T è una sedia perfetta anche per aule e uffici. Rapidamente impilabile, ha un sedile ed uno schienale tappezzati, con rivestimenti in ecopelle, tessuto o velluto, disponibili in un’infinità di varianti di colore ed è disponibile con telaio a slitta o 4 gambe, con o senza braccioli.
La serie prevede come accessori la tavoletta scrittoio, gli agganci per composizioni in file, il cestello portariviste. S230T è interamente tappezzata, per un maggiore comfort, ma è previsto anche un modello, S230, con sedile e schienale in polipropilene di vari colori.